Designers on stage 2016

02/05/2016
foto-Massaud

I designers al salone del mobile di milano

Un anno di confronti, verifiche e affinamenti continui, un “lavoro di squadra” tra professionalita’, competenze e sensibilità diverse e complementari: il Salone del Mobile di Milano rappresenta il momento conclusivo di un percorso complesso e avvincente. Un momento da vivere con i protagonisti di un progetto mirato alla ricerca di soluzioni concrete, risposte coerenti ad un modello abitativo ideale, in sintonia con esigenze sempre nuove. Perché la collezione Poliform e’ il risultato del dialogo costante tra realtà differenti, personalita d’eccezione che condividono valori e obiettivi comuni. 

PV_homepage-13
PV_homepage-14
"Nella casa contemporanea modernità e tradizione sono estremi che si incontrano. Che si tratti di sistemi o complementi, dettagli formali o soluzioni tecniche, più questo equilibrio viene raggiunto e più alto è il valore del risultato. "
Jean Marie Massaud
PV_homepage-8
PV_homepage-6
PV_homepage-11
"Il legno è un materiale unico: permette soluzioni formali molto diverse, ma che inevitabilmente riguardano la memoria di ognuno. La sfida sta nel riuscire a fare un passo avanti con misura, nel rispetto della tradizione. ."
Emmanuel Gallina
PV_homepage-3 PV_homepage-2
PV_homepage-10
"La forza espressiva di un prodotto, che sia un letto, una cassettiera o una sedia dipende molto dall'insieme, dal contesto in cui è inserito. L'unicità di Poliform nasce da questo presupposto, e si esprime in una coerenza complessiva della proposta. "
Rodolfo Dordoni
PV_homepage-5
PV_homepage-4(0)
PV_homepage-1
"Tutto è cominciato con una poltroncina, oggi Mad è una collezione di complementi numerosa, che unisce originalità, armonia e coerenza formale. Una realtà inedita e vincente nella proposta Poliform."
Marcel Wanders
PV_homepage-7 PV_homepage-12
PV_homepage-9
"A volte è l'estrema coerenza, altre il rigore, altre ancora è il contrasto a definire il carattere di un oggetto. Cercare una regola o un metodo di lavoro sono esercizi inutili: ogni progetto ha una sua storia, fatta di ricerca, intuizione e impegno."
Vincent Van Duysen