Roberto Lazzeroni

Roberto Lazzeroni nasce a Pisa, città che ha scelto per vivere e lavorare. Il percorso professionale è strettamente legato ai suoi studi Arte e Architettura a Firenze ed agli interessi che lo hanno sempre visto attento e partecipe sin dai primi anni della sua formazione tanto ai fenomeni del mondo dell’arte concettuale che a quelli del radical design.
Agli inizi degli anni ’80 inizia ad occuparsi di disegno industriale e di Architettura d’interni, specializzazione che lui stesso definisce fondamentale per il successivo approccio al mondo del “prodotto” . Molto ricettivo nei confronti della storia del design e dei suoi segni, altrettanto concreto nella loro reinterpretazione quotidiana, Lui spontaneamente parla, raccontandosi, di design “sentimentale”. Oggi la tendenza viene definita “transitive design”. E' infatti facile anche per un occhio non esperto percepire la tensione tra passato e futuro che esiste nei progetti di Roberto Lazzeroni: i segni del passato sono in qualche modo riconoscibili e visibilmente reinterpretati per il risultato nuovo in una giusta e vera tensione tra passato e futuro. La sua personale storia e questo modo di vivere il design lo hanno portato a specializzarsi nell’art direction.
Oggi Roberto Lazzeroni lavora in particolare modo sul concept totale che si cela dietro la nascita di un marchio. Il suo percorso professionale è certamente dinamico con delle costanti precise che vedono Roberto Lazzeroni sempre su due fronti, il suo bagaglio di studi e interessi che lo vedono sempre attento protagonista di mostre significative ed il suo approccio verso un design assolutamente inserito nella quotidianità degli interni.

Mostre- Exhibitions:
Tecniques Discretes – Parigi 1992
Conran Foundation Museum – Londra 1992
Elegant Tecniques – Chicago 1992
La fabbrica Estetica – Parigi 1993
Dall’Albergo alla Nave – Genova 1993
Costruire il mobile – Milano 1999